Basket

LA LEGGENDA DELLE LEGGENDE, IL GIOCATORE DI BASKET PIU’ FORTE DI TUTTI I TEMPI: MICHAEL JORDAN!

Meriterebbe pagine su pagine per esser descritto nella sua totalità, ma noi comunque vogliamo celebrarlo nel nostro piccolo con poche righe: “Signori e Signore” ecco a voi: Michael Jeffrey Jordan (nato il 17 febbraio 1963), noto anche con le sue iniziali MJ, è un ex giocatore di basket professionista americano e il principale proprietario dei Charlotte Hornets della National Basketball Association (NBA). Ha giocato 15 stagioni nella NBA, vincendo sei campionati con i Chicago Bulls. La sua biografia sul sito web ufficiale della NBA afferma: “Per acclamazione, Michael Jordan è il più grande giocatore di basket di tutti i tempi”. Era uno degli atleti più commercializzati della sua generazione ed è stato considerato strumentale alla divulgazione della NBA in tutto il mondo negli anni ’80 e ’90.

La Giordania ha giocato tre stagioni per l’allenatore Dean Smith con i Tar Heels della Carolina del Nord. Come matricola, è stato membro della squadra nazionale di Tar Heels nel 1982. La Giordania è entrata a far parte dei Bulls nel 1984 come terza scelta assoluta. È emerso rapidamente come una stella della lega e ha intrattenuto la folla con il suo punteggio prolifico. La sua abilità saltellante, dimostrata dall’esecuzione di schiacciate dalla linea di tiro libero in Concorsi Slam Dunk, gli è valso i soprannomi Air Jordan e His Airness. Ha anche guadagnato la reputazione di essere uno dei migliori giocatori difensivi nel basket. Nel 1991, ha vinto il suo primo campionato NBA con i Bulls, e ha seguito quel risultato con titoli nel 1992 e 1993, assicurando una “tre torba”. Sebbene la Giordania si ritirò bruscamente dal basket prima dell’inizio della stagione NBA 1993-1994 e iniziò una nuova carriera nel Baseball della Lega Minore, tornò ai Bulls nel marzo 1995 e li portò a tre ulteriori campionati nel 1996, 1997 e 1998, così come un record di 72 vittorie nella stagione regolare nella stagione 1995-1996 NBA. La Giordania si ritirò per la seconda volta nel gennaio 1999, ma tornò per altre due stagioni NBA dal 2001 al 2003 come membro dei Washington Wizards.

I riconoscimenti e le realizzazioni individuali di ordan includono sei premi NBA Finals Most Valuable Player (MVP), dieci titoli di punteggio (entrambi record di tutti i tempi), cinque premi MVP, dieci designazioni della Prima squadra All-NBA, nove onori della Prima squadra All-Defensive, quattordici NBA Selezioni di giochi All-Star, tre premi MVP All-Star Game, tre titoli rubati e il premio NBA Defensive Player of the Year del 1988. Detiene i record NBA per la media dei punteggi più alti della stagione regolare in carriera (30.12 punti per partita) e la media dei punteggi più alti dei playoff in carriera (33.45 punti per partita). Nel 1999, è stato nominato il più grande atleta nordamericano del 20 ° secolo da ESPN, ed è stato secondo a Babe Ruth nella lista degli atleti del secolo dell’Associated Press. Jordan è stato due volte indotto nella Naismith Memorial Basketball Hall of Fame, essendo stato consacrato nel 2009 per la sua carriera individuale, e di nuovo nel 2010 come parte dell’induzione di gruppo della squadra olimpica di basket maschile degli Stati Uniti del 1992 (“The Dream Team “). È diventato membro della Hall of Fame della FIBA ​​nel 2015.

La Giordania è anche nota per le sue sponsorizzazioni di prodotti. Ha alimentato il successo delle sneaker Nike Air Jordan, che sono state introdotte nel 1984 e rimangono popolari oggi. Jordan ha anche recitato come sé stesso nel film Space Jam del 1996. Nel 2006 è diventato comproprietario e capo delle operazioni di basket per i Charlotte Bobcats (ora Hornets), e ha acquisito una partecipazione di controllo nel 2010. Nel 2014, la Giordania è diventata il primo giocatore miliardario nella storia della NBA. È il terzo afroamericano più ricco, dietro a Robert F. Smith e Oprah Winfrey.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *