Calcio

Il Bayern Monaco è la miglior squadra d’Europa in questo momento?

Il Bayern Monaco difficilmente avrà rivali credibili in campionato e forse anche in Champions

Esiste oggi una formazione più forte di quella bavarese?

Secondo noi no: una squadra più forte di questo Bayern Monaco oggi non c’è. I bavaresi, freschi vincitori dell’ultima edizione della Champions League, nel corso della prossima Bundesliga non incontreranno formazioni in grado di fermare una corsa che li porterebbe a conquistare per la nona volta di fila il torneo nazionale. Con tutto il rispetto per il forte Borussia Dortmund e per il sorprendente Lipsia, giunto a disputare la semifinale di Coppa dei Campioni, crediamo che l’unico rivale dei Die Roten (i Rossi) siano i Die Roten stessi! Solo se il Bayern avesse un calo, come quello iniziale dello scorso anno, allora in quel caso potremmo ipotizzare una qualche lotta al vertice del torneo tedesco, ma onestamente ci pare improbabile. Vi siete forse dimenticati che il 2020 è stato l’anno dei bavaresi? La vittoria della Bundesliga, con 82 punti e100 goal fatti, la conquista della Coppa di Germania e, come detto, trionfo in Champions League. Il triplete della formazione di Hans-Dieter Flick ha dell’incredibile, se non altro perché i bavaresi sono gli unici nella storia della coppa dalle grandi orecchie ad avere vinto tutte le partite, ovvero undici su undici. Impressionante. Al di là dei numeri, colpisce il gioco espresso da questo Bayern Monaco, finalmente convincente anche dietro. Il punto debole dei tedeschi è sempre stato il reparto difensivo, che quest’anno ha retto eccome, chiedere al Lione e all’innocuo PSG per eventuali smentite in Europa. Già, l’Europa: se in Germania come detto non c’è storia, sarà così anche quando comincerà il torneo internazionale per club più bello in assoluto? Non prevediamo ancora il futuro, però possiamo dirvi con certezza che non riusciamo a trovare una squadra solida, piena zeppa di calciatori tecnici e capace di offendere in ogni circostanza come quella bavarese. Il City, per esempio, davanti è esplosivo ma da centrocampo in giù è solito disunirsi, Il Barcellona è un’incognita, il Real Madrid vive di alti e bassi e le italiane, su tutte la Juventus, non dispongono ancora di rose all’altezza. Forse il Liverpool potrebbe essere una rivale credibile anche se la formazione di Klopp quando non riesce a imporre il suo dominio tende a innervosirsi facilmente. L’equilibrio nel calcio ai massimi livelli è tutto, sia a livello mentale che a livello tecnico-tattico.

I giocatori forti fanno sempre la differenza

Bayern ball

La vittoria della Champions League 2019-2020 non è il punto d’arrivo bensì quello di partenza di un Bayern Monaco che è pronto a stupire anche il prossimo anno. Flick è riuscito a trasformare una formazione bavarese dal cammino inizialmente titubante – come dimenticare a ottobre la sconfitta con l’Hoffenheim e il pareggio con l’Augsburg ottenuto la giornata seguente – in una squadra convinta delle proprie potenzialità. Tutto ciò è stato possibile anche grazie alla maturità del veterano Müller, abile a coprire tutto il centrocampo, all’esplosione di Gnabry (9 goal in Coppa Campioni per lui), calciatore a dir poco imprendibile, e dalla solita certezza Lewandowski. Che dire infine di un Perisic rinato, il cui riscatto sarebbe la classica ciliegina sulla torta, e di Coutinho, appena rientrato a Barcellona, che finalmente ha trovato una sua collocazione in campo? Se tutto ciò non bastasse, vi ricordiamo che è stato acquistato Leroy Sané, centrocampista giovane e di grande prospettiva. I veri colpi di calciomercato, oltre al calciatore tedesco di origini senegalesi, passano secondo noi della riconferma di quasi tutti i protagonisti (entusiasti) dell’ultima stagione stellare. Lewandowski ha affermato di sentirsi meglio adesso di quando aveva 26 anni e Thiago Alcantara di essere felice perché i migliori calciatori al mondo si trovano tutti a Monaco. Musica melodiosa per le orecchie di Flick che sarà obbligato a ripetersi; nulla di più semplice se puoi schierare contemporaneamente, tra gli altri, certezze come Neuer, Pavard, Boateng e Alaba. Il Bayern Monaco è dunque la migliore squadra d’Europa in questo momento? La risposta è sì, e potrà rimanerlo a lungo.

Articoli simili

Back to top button